baldo carollo

Baldo Carollo

Giornalista pubblicista, scrive articoli e racconti per periodici e blog. Ha firmato le prefazioni dei libri di Ignazio Messana “Terracotta: i semi del Mediterraneo” (Fondazione Orestiadi Edizioni), “Alcamo romana e araba” e “Demetra ad Alcamo”.

Laureato in Filosofia, è docente di Letteratura italiana e Storia nelle scuole medie superiori.

Leggi Tutto

Di Pasquale alla Feltrinelli

Enzo Di Pasquale

Enzo Di Pasquale vive a Castellammare del Golfo, dove insegna Italiano presso una scuola primaria.

Giornalista pubblicista, collabora con diverse emittenti private e alle pagine culturali del quotidiano La Sicilia di Catania.

In passato ha diretto televisioni private ed è stato corrispondente dell’Ansa e del Giornale di Sicilia di Palermo.

Leggi Tutto

Foto Vescovo Raspanti_0001

Antonino Raspanti

Monsignor Antonino Raspanti, alcamese, è il vescovo di Acireale dall’ottobre del 2011. Ricevuta l’Ordinazione presbiterale nel 1982, ha svolto la sua attività pastorale come vicario  parrocchiale della Cattedrale di Trapani e poi come parroco a Scopello, Dattilo ed Erice. Dal 1998 al 2001 è stato il direttore spirituale del Seminario vescovile di Trapani.

Dopo il Baccellierato in S. Teologia presso la Facoltà Teologica di Sicilia, ha conseguito la Licenza in Teologia Dommatica ed il Dottorato in S. Teologia presso la P. Università Gregoriana di Roma.

Leggi Tutto

MELO B&N

Melo Minnella

Inizia  negli anni Cinquanta  il lungo viaggio di Melo Minnella alla scoperta del mondo . E’ poco più  che ventenne e studia Economia e Commercio a Palermo quando comincia ad esplorare con la sua macchina fotografica l’universo siciliano, interessandosi in particolare  all’arte popolare e all’antropologia . Si appassiona  ai siti archeologici ed avvia una capillare ricognizione  delle feste religiose e del folclore siciliano . Collabora con i più importanti periodici del tempo , soprattutto con  “Il Mondo” di Mario Pannunzio , un settimanale che ha fatto scuola nel giornalismo italiano.

Leggi Tutto

corrao

Ludovico Corrao – Baldo Carollo “Il sogno Mediterraneo”

Una sera di fine luglio del 2011 a Gibellina Ludovico Corrao ricordava l’amico Danilo Dolci. Le sue parole riecheggiavano nel cortile del Baglio Di Stefano, a pochi metri dalla Montagna di Sale di Mimmo Paladino. “Danilo è vivo tra noi perché vivo è il ricordo delle sue battaglie…” A conclusione di uno spettacolo dedicato al sociologo triestino, il senatore Corrao rievocava  la marcia per il Belice  promossa da  Dolci per lanciare un grido d’allarme contro l’abbandono e l’emarginazione di quei paesi, un anno prima del disastroso terremoto.

Leggi Tutto