Un piccolo editore lancia a se stesso una grande sfida

Un piccolo editore lancia a se stesso una grande sfida: raccontare con i propri libri le emergenze del pianeta. Una nuova sigla editoriale per affrontare i temi della solidarietà internazionale, attraverso le testimonianze degli operatori umanitari e i reportage di giornalisti e fotografi dalle periferie del mondo.

Un lungo viaggio nei Paesi emergenti di ogni latitudine: storie di un’umanità dolente in cerca di una migliore prospettiva di vita. Conflitti etnici, fame, problemi sanitari, migrazioni ma anche speranze di riscatto e progetti di cooperazione internazionale.

“Poiché non è da tutti andare a guardare le piaghe del Sud del mondo – ha osservato lo scrittore Alessandro Baricco – quel che si può fare è stare ad ascoltare chi l’ha fatto.”

La nostra casa editrice, nel suo piccolo, intende contribuire a far da cassa di risonanza proprio a chi molto ha visto e molto ha da dire sul Terzo mondo, dando spazio alle esperienze vissute sul fronte del volontariato ed alle ragioni di un impegno morale e civile.

Ha scritto Giulio Albanese,missionario comboniano,giornalista e fondatore della agenzia di stampa Misna : “L’azione più radicale che gli uomini possono compiere per i diseredati del Sud del mondo è raccontarne la vita tramite le parole di chi ha scelto la solidarietà con gli ultimi”.

Questa “azione radicale” d’informazione e divulgazione – in un panorama editoriale che in questo settore è ancora molto parziale (in tutti i sensi) – sarà il filo conduttore dei nostri libri, essenziali ed incisivi.

I titoli saranno suddivisi in tre collane.

Nella prima saranno inseriti i libri fotografici che attraverso immagini di grande impatto visivo racconteranno un Paese, un popolo, un fenomeno sociale, un patrimonio etno- antropologico

Nella seconda collana saranno pubblicati quei testi che, in forma d intervista giornalistica, proporranno le riflessioni, le scelte di vita, le speranze, i risvolti umani di alcuni protagonisti della solidarietà internazionale: cooperanti, volontari missionari, medici, politici.

Nella terza collana saranno proposti i reportage giornalistici che, puntando molto sulla qualità della scrittura, narreranno una storia, spiegheranno un’emergenza umanitaria, renderanno conto di un’iniziativa di cooperazione.

Ogni pubblicazione sarà legata ad un preciso progetto umanitario di un’associazione, di una Ong o di una agenzia sociale, cui sarà devoluta una percentuale del prezzo di copertina.

In conclusione, il nostro obiettivo è quello di realizzare un’editoria “etica” sulla base di una forte idealità, che si può riassumere con le citazioni di due grandi inviati e scrittori del nostro tempo: Tiziano Terzani e Riszard Kapuscinski.

Terzani sosteneva che la grande sfida del futuro sarà quella di creare una vera solidarietà tra gli uomini, nel rispetto dei diritti di ciascun cittadino del mondo. Kapuscinski affermava che oggi più che mai è necessario restare immuni dalla peggiore malattia della nostra società: l’indifferenza.

Pagine: 196 Prezzo: Euro 19,90